Loading

HOME

     

Facebook Condividi - Clicca per contattarci con SKYPE Versione mobile



Strumenti STRUMENTI

Separatore

Seleziona AREA DOWNLOAD

Separatore

Seleziona F.A.Q. Domande e risposte

Separatore

Seleziona MAILING LIST

Separatore

Seleziona MAPPA DEL SITO

Separatore

Seleziona AREA RISERVATA

Separatore

Seleziona VIDEO INFORMAZIONE

Separatore

Seleziona TROVA ATTIVITA'

Separatore

Seleziona VIDEO FORMAZIONE

Separatore

Seleziona AREA INTERNA

Separatore

 

Seguici su

 

 

Area Video informazione CNA

 


Eventi

 

Eventi CNA La Spezia

 

Segui anche

 

 

Repubblica

Il Sole 24 Ore

//
News e comunicati

 

08/02/2007  Stampa

Facebook Condividi su FACEBOOK indietro

CNA: SCELTA DESTINAZIONE TFR, MODULISTICA

 

Clicca per ingrandire

Sei mesi per decidere se destinare ilproprio Tfr a un fondo pensione complementare, esplicitamente ocon il silenzio assenso, o se "lasciarlo in azienda"conferendolo però, nel caso di imprese con almeno 50dipendenti a un Fondo della Tesoreria presso l'Inps. E per chi ha già comunicato la propria scelta, basta una conferma - attraverso i nuovi moduli - da effettuare entro 30 giorni: la data di decorrenza dell'opzione sarà quella già comunicata. Sono queste le principali novità dei decreti attuativi per la destinazione del Tfr - firmati dai ministri del Lavoro e dell'Economia, Cesare Damiano e Tommaso Padoa-Schioppa - che andranno oggi in Gazzetta Ufficiale (pubblicati sul numeto in edicola il 1 febbraio).

FINO AL 30 GIUGNO PER DECIDERE: I lavoratori dipendenti del settore privato che abbiano un rapporto di lavoro in essere al 31 dicembre 2006 hanno tempo fino al 30 giugno 2007 perscegliere a chi conferire il tfr maturando (chi è stato assuntodopo ha sei mesi di tempo dalla data di assunzione) o se lasciarlo in azienda. La manifestazione di volontà avviene compilando un apposito modulo i cui fac-simile sono stati resi noti ieri. In caso mancata comunicazione all'azienda entro questo termine il Tfr sarà automaticamente versato al fondo di categoria.

MODULI PER L'OPZIONE: sono due, uno (denominato 'Tfr1') destinato ai lavoratori assunti "entro il 31 dicembre 2006" ed uno per quelli assunti dopo tale data (il modulo 'Tfr2''). Il fac-simile per i lavoratori con data di assunzione precedente al primo gennaio 2007, è composto da due pagine e prevede quattro 'quadri', ognuno dei quali riservato alla compilazione in base alle caratteristiche del lavoratore. Il primo riguarda quelli iscritti alla èprevidenza obbligatoria dopo il 28 aprile 1993 che alla data del 31 dicembre scorso non versino il tfr a una "forma pensionistica complementare". Il secondo 'quadro' riguarda, invece, i lavoratori iscritti alla previdenza obbligatoria prima del 29 aprile 1993 e che "alla data del 31 dicembre" scorso già versavano il tfr a un fondo integrativo. Il terzo 'quadro' è riservato, poi, a i lavoratori iscritti alla previdenza obbligatoria prima del 29 aprile 1993 ma che, alla fine dell'anno scorso, non avevano sottoscritto nessuna forma di previdenza complementare ed "ai quali si applicano contratti" che prevedano la possibilità di conferire il tfr.

L'ultimo quadro, il quarto, è per i lavoratori iscritti alla previdenza obbligatoria prima del 29 aprile 1993 e che a fine dicembre 2006 non versavano il tfr ad una forma previdenziale complementare ma a cui non si applicano accordi che prevedano questa possibilità. Per quanto riguarda, invece, il modulo per i neo-assunti (quello Tfr2) il fac-simile, sempre di due pagine, prevede tre quadri: uno per coloro che sono iscritti alla previdenza obbligatoria dopo il 28 aprile 1993, uno per quelli che sono iscritti prima del 29 aprile 1993 e, infine, uno per quelli iscritti prima del '93 ma che hanno contratti che non prevedono accordi collettivi di previdenza complementare.

CHI HA GIA' COMUNICATO LA SCELTA: dovrà solo confermarla, entro 30 giorni, compilando i moduli ad hoc. Sarà valida la data in cui l'opzione è già stata inviata al proprio datore di lavoro.

CON SILENZIO ASSENSO TFR A FONDO COMPLEMENTARE DALL'1 LUGLIO: in caso di mancata manifestazione della volontà del lavoratoreentro il 30 giugno, il datore di lavoro (in base al silenzio-assenso) verserà il tfr maturando a decorrere dall'1 luglio alfondo complementare di categoria. In caso di esplicita adesionedel lavoratore a una forma di previdenza complementare, invece,il Tfr sarà versato al fondo prescelto a decorrere dal primoluglio 2007 "anche con riferimento al periodo compreso tra ladata di adesione e il 30 giugno 2007".

IN 50 DIPENDENTI ANCHE PART TIME E CONTRATTI A TERMINE: Nel calcolo dei cinquanta dipendenti a partire dai quali il Tfr lasciato in azienda deve essere trasferito all'Inps sono inclusi "tutti i lavoratori con contratto di lavoro subordinato a prescindere dalla tipologia del rapporto e dall'orario di lavoro. Sono esclusi i contratti a termine inferiori a tre mesi, i lavoratori a domicilio, gli impiegati quadri e dirigentidel settore agricolo.

ESCLUSI COLLABORATORI DOMESTICI: La bozza esclude dal meccanismo del silenzio assenso i lavoratori domestici.

NASCE FONDINPS, DISTINTO DA INPS: Il fondo di previdenza complementare per i lavoratori che non hanno un fondo di categoria si chiamerà Fondinps, sarà separatopatrimonialmente, amministrativamente e contabilmente e potràarticolare i propri investimenti in più comparti. Gli aderentipotranno decidere di variare il comparto di destinazionedell'investimento ma "nel rispetto del periodo minimo di unanno di permanenza nel comparto". Il funzionamento di FondInpsé disciplinato da un apposito regolamento approvato dallaCovip.

 

Modulo Tfr per assunti entro il 31/12/2006

Modulo Tfr per assunti dopo il 31/12/2006

La guida on line su www.tfr.gov.it

 

Allegati presenti:

 

Scarica Scarica Scarica CNA-La-Spezia-file-eliminato.pdf

Facebook Condividi su FACEBOOK

Per informazioni

 



  //   //  

 

 

 

 

CONFEDERAZIONE NAZIONALE DELL'ARTIGIANATO
E DELLA PICCOLA E MEDIA IMPRESA LA SPEZIA

CNA LA SPEZIA

TORNA IN CIMA ALLA PAGINA

CONTATTI
PRIVACY

I contenuti di questo sito sono aggiornati costantemente nelle singole sezioni e sono sottoposti a revisione complessiva periodicamente


By REALIZEWEB 2013

W3C